martedì 24 ottobre 2017

IL BENESSERE DEL CORPO ATTRAVERSO L'EQUILIBRIO DELLO SPIRITO: IL TAI CHI CHUAN

Il Benessere del Corpo attraverso l'Equilibrio dello Spirito....

E' necessario trovare e ritrovare le proprie motivazioni e
trasformare i pensieri in azione, in pratica fisica...”
(L. Martini, Arti D'Oriente)


La Medicina Tradizionale Cinese ha sviluppato un sistema diagnostico e terapeutico formato da diverse discipline, tra cui le ginnastiche energetiche, di cui il Tai Chi Chuan è la più famosa. Strumento interessantissimo per permettere al corpo di apprendere attraverso la pratica costante, esso presuppone un impegno per rendere l'idea reale tramite il FARE – L'AZIONE, in modo da “fare l'esperienza”.
Il corpo è il veicolo di apprendimento e, attraverso il movimento e prestando attenzione al suo linguaggio, ci rimanda dei messaggi che, tramite la “mente razionale”, possiamo decodificare, modificando i confini tra noi e il mondo esterno, in un processo di apprendimento continuo che ci consente di perfezionare i nostri equilibri interni.

Il livello di consapevolezza è condizionato dal pensiero, dalle abitudini e dallo stile di vita. La pratica del Tai Chi Chuan è un percorso che passa attraverso le nostre rigidità fisiche, psichiche e mentali, senza giudizio alcuno, per riconoscerle, accettarle e modificarle laddove creano tensione, dolore e sofferenza. Attraverso la ripetizione lenta e costante percepiamo il nostro corpo nel qui ed ora, accettandolo nella sua completezza. La pratica è un passaggio fondamentale che, attraverso una disciplina interiore, mette in un angolo pigrizia e fretta. L'apprendimento profondo richiede tempo e dedizione, lontano dallo schema della società contemporanea del “tutto subito”. Ci vuole un tempo fisiologico, che è personale per ogni praticante, per l'apprendimento reale del movimento, che va oltre il suo semplice apparire. La completezza del movimento è data dalla consapevolezza della coordinazione del corpo, dall'alluce fino all'ultimo dei capelli, con il respiro. Ma per raggiungere questo obiettivo la strada da percorrere è la pratica costante. Il Tai Chi Chuan è una via da intraprendere attraverso l'azione che tramite il lasciarsi andare alla fiducia del proprio sentire, rende l'essere umano integro e consapevole grazie alla percezione di sé.

Respiro, Attenzione e Silenzio Interiore sono gli aspetti fondamentali da comprendere e applicare per il praticante.
All'inizio della pratica il respiro viene utilizzato per rilassare il corpo e come punto di attenzione per focalizzare la mente e farla rimanere sul “qui ed ora”. In seguito favorisce il Vuoto Mentale che è in grado di creare il Silenzio Interiore. In questo stato i pensieri gradualmente rallentano, si diradano fino a scomparire, favorendo la percezione del flusso di energia che attraversa il corpo. Questo è uno dei passaggi più complicati: creare il Vuoto mentale richiede pratica costante e capacità di concentrazione per evitare ogni dispersione e contenere il flusso di pensieri. Rimanere immobili per un minuto in questo stato è già un grandissimo traguardo. La mente non si può fermare, ma si può aumentare la distanza tra un pensiero e l'altro e maggiore è lo spazio tra due pensieri, più ci sia avvicina all'idea di Silenzio Interiore. Attraverso questa disciplina si focalizza l'attenzione alla consapevolezza senza giudizio, al semplice “Io Sono”.

Quando si parla di consapevolezza del corpo si intende l'Uomo nella sua completezza, in senso olistico, quindi composto da un corpo fisico, emotivo, mentale ed energetico. Obiettivo del Tai Chi Chuan è la ricerca dell'armonia tra queste diverse componenti imparando a rimanere fluidi come l'acqua e aperti verso il cambiamento che, attraverso una mente che osserva, registra e non giudica, promuove calma e concentrazione attraverso l'esecuzione di movenze fluide del corpo che trasmettono quiete allo Spirito.

Nessun commento:

Posta un commento