venerdì 26 agosto 2016

IL TAI CHI CHUAN: il benessere del Corpo attraverso l'equilibrio dello Spirito



Se correggi la mente il resto della tua vita andrà a posto”
Lao Tze


Le origini del Tai Chi Chuan sono molto remote e oscure e le gesta degli antichi Maestri sono spesso avvolte nella leggenda, difficilmente separabili dalle informazioni storiche.
La leggenda fa risalire la nascita del Tai Chi Chuan all’eremita Zhang Sanfeng, vissuto nel 1100 d.C. sul monte Wudang, il quale, osservando il combattimento tra una gazza ed un serpente, rimase colpito dai movimenti flessuosi del serpente e lì copiò applicandoli al corpo umano.
In realtà il Tai Chi Chuan proviene da vari metodi molto antichi e quindi non esiste un vero ideatore. Infatti, è importante ricordare che era praticato dai Monaci Taoisti per sviluppare le loro abilità fisiche e controllare in modo totale mente, corpo ed energia. La lentezza del movimento permetteva loro di allenare con precisione e meticolosità ogni singolo muscolo ed ogni singolo pensiero.

I movimenti sono lenti, armoniosi, aggraziati, rendono questa disciplina accessibile ad ogni età. Attraverso la pratica si lavora sulla concentrazione, quiete mentale, rilassamento muscolare. Migliora l’ossigenazione dei tessuti attraverso la respirazione, la circolazione sanguigna e il sistema cardiocircolatorio. Il Tai Chi Chuan è disciplina per la crescita interiore, per lo sviluppo dell’energia vitale, per la prevenzione delle malattie, per il perfetto e armonico funzionamento dell’organismo, per la conoscenza di se stessi, per la ricerca del proprio io. Mente e corpo devono essere in equilibrio per arrivare a percepire la realtà attraverso l’intuizione.

I PRINCIPI FONDAMENTALI DEL TAI CHI CHUAN

IL QI
Secondo la filosofia taoista tutto l’Universo è pieno di Qi, è la forza vitale, la nostra stessa essenza. Il Qi deve circolare nel nostro corpo fisico secondo delle leggi di equilibrio, non deve essere né in eccesso nè in difetto, e non deve incontrare ostacoli nel suo scorrere nei canali energetici e negli organi. Se ciò avviene l’energia bloccata si accumula e si intorpidisce diventando energia pesante.

I MERIDIANI
Secondo la medicina tradizionale cinese nel nostro corpo esistono dei percorsi energetici di circolazione dell'energia chiamati meridiani energetici. I principali sono dodici

YIN E YANG
Yin e Yang sono gli opposti complementari che si uniscono per formare un tutto. Sebbene siano di natura differente esiste una relazione armoniosa fra di loro. Nonostante la loro relazione sia tipica degli opposti essi coesistono inseparabili come le due facce di una stessa medaglia.

LA RESPIRAZIONE
Le cellule del nostro organismo ricevono ossigeno dal sistema respiratorio e così sono nutrite. Inoltre la respirazione, oltre a "nutrire" il nostro organismo, è importante per il rilassamento psico fisico, per prevenire l'invecchiamento dovuto al trascorrere degli anni e al decadimento delle funzioni dell'organismo e della mente.

EFFETTI BENEFICI SU CORPO E MENTE

Gli effetti fondamentali di una pratica costante di questa antica disciplina riguardano soprattutto il rilassamento del corpo e della mente, l’attivazione cardiocircolatoria, la mobilitazione di ogni articolazione e muscolo, un corretto assetto posturale. Tutto ciò permette di prevenire o ridurre il processo fisiologico di invecchiamento dell’organismo.

Ogni essere umano è unità di corpo, mente e spirito: non c'è separazione tra queste caratteristiche. Il corpo non potrebbe esistere senza la mente e l'anima allo stesso modo nè la mente nè l'anima avrebbero senso senza il corpo.



Nessun commento:

Posta un commento