lunedì 30 gennaio 2012

L'Associazione ARTEMISIA 
in collaborazione con
l'Associazione ALTANUR
nell'ambito de “Le Connessioni inattese”
è lieta di invitarvi Lunedì 6 febbraio ore 20-22 al Laboratorio
 

 L'Alchimia del corpo: tra eresia e guarigione:
                            I Fiori di Bach

Grazie alla collaborazione tra l'associazione ALTANUR e l'Istituto italiano per gli Studi Filosofici di Napoli si rinnova per il 5° anno consecutivo l’evento le Connessioni Inattese 2011 che quest’anno ha come tema: La Frontiera, l'Ignoto, l'Eresia

Le Connessioni Inattese nasce per promuovere l’interazione tra le diverse conoscenze, suscitare riflessioni e collegare proficuamente le diverse realtà che troppo spesso restano distanti.

In questo contesto l'Associazione Artemisia è lieta di partecipare con un Laboratorio sui Fiori di Bach

Secondo Edward Bach la salute è armonia tra Anima, Mente e Corpo. I rimedi floreali di Bach sono in tutto 38 e ciascuno interessa un particolare stato mentale o emotivo. Non curano direttamente la malattia a livello fisico, ma ripristinano armonia mentale grazie alla quale le naturali difese dell’organismo possono svolgere il proprio compito. Essi trattano le emozioni e non gli eventi che le hanno provocate. 

I fiori di Bach agiscono per risonanza, infatti secondo Bach le piante hanno una vibrazione favorevole che si instaura in particolari stati mentali, che è in grado di sciogliere i nodi emozionali che hanno causato il problema. I fiori di Bach consentono di attuare una terapia dolce e affrontare la situazione in modo progressivo. I problemi si sovrappongono gli uni agli altri e andare dritti al cuore potrebbe essere pericoloso o imbarazzante; attuando questa terapia dolce nel momento in cui ci si trova davanti al cuore del problema si troverà il soggetto pronto ad affrontarlo.

Poichè il laboratorio è gratuito è consigliata la prenotazione

Per Informazioni
Tel. 0823-1700442
Cell. 349-5848337
Mail artemisiaassociazione@gmail.com
http://artemisiaassociazione.blogspot.com/

Nessun commento:

Posta un commento